Ambiti di intervento legale  Avv. Luisa Trivella
  • La separazione della coppia coniugata o di fatto:
    • affidamento della prole (condiviso o eventualmente, ma solo in casi eccezionali, esclusivo);
    • assegnazione della casa coniugale o di quella famigliare;
    • assegno di mantenimento a favore dei figli minori e anche maggiorenni qualora non ancora economicamente indipendenti;
    • assegno di mantenimento a favore del coniuge economicamente più debole.
  • Il divorzio della coppia coniugata e separata:
    • affidamento della prole (condiviso o eventualmente, ma solo in casi eccezionali, esclusivo);
    • assegnazione della casa coniugale o della famiglia;
    • assegno di mantenimento a favore dei figli minori e anche maggiorenni qualora non ancora economicamente indipendenti;
    • assegno di mantenimento a favore del coniuge economicamente più debole ovvero somma “una tantum” a definizione di ogni questione economica.
  • La modifica delle condizioni di separazione o divorzio.
  • Risarcimento del danno endofamiliare.
  • Filiazione.
  • Diritto agli alimenti.
  • Successioni testamentarie o legittime nelle famiglie anche di fatto.
  • Amministrazioni di sostegno.
  • Diritto penale nell’ambito del diritto di famiglia (ad. es. violazione degli obblighi di assistenza familiare).
  • Ordini di protezione.

 

 

Ambiti di intervento psicologico  Dott.ssa Viviana Bassan

  • La crisi nella coppia:
    • percorso per “ricostruire” o essere accompagnati verso una separazione;
    • facilitare le capacità di civile rispetto reciproco, di attenzione, di comunicazione e di ascolto nonostante la condizione di separazione.
  • La coppia genitoriale dopo la scelta di separarsi:
    • aiutare a comunicare ai figli la separazione;
    • ristabilire una riorganizzazione familiare. Percorso di sostegno nell'elaborazione di un accordo che tenga conto dei bisogni di ciascun componente della famiglia, con particolare attenzione a quelli dei figli;
    • promuovere le responsabilità genitoriali. Percorso di sostegno per mantenere l'esercizio delle funzioni genitoriali prevenendo i rischi di disagio da parte dei figli;
    • percorso rivolto alle coppie già separate o divorziate che intendano rivedere i propri accordi, per ricercare soluzioni più efficaci.
  • Percorsi individuali:
    • percorso individuale rivolto ad uno dei due genitori prima, durante e/o dopo la separazione (es. “separarsi o no?”, non accettazione della separazione, malessere diffuso, depressione, rabbia eccessiva, difficoltà nella gestione del figlio…);
    • percorso individuale per il figlio (disagio psicofisico e relazionale prima, durante e/o dopo la separazione).
  • Il conteso socio-relazionale-familiare:
    • se necessario, contatti con la realtà scolastica del figlio, ben conosciuta e facilitata dall’esperienza anche come insegnante;
    • consulenza rispetto alla ridefinizione e tutela dei rapporti dei figli con le rispettive famiglie di origine (nonni, zii…), dopo la separazione;
    • percorso in caso di “famiglia allargata”.
  • Disturbi psicologici e relazionali riguardanti, ad esempio, l'umore, l'ansia, l'autostima, la sessualità, la psicosomatica, lo stress, l'età evolutiva e la coppia.